Tabelle Millesimali

Revisione e redazione di tabelle millesimali per ripartizione spese condominiali generali – scale – ascensore – consumo involontario riscaldamento secondo UNI 10200 con prospetto delle prestazioni energetiche dell’edificio in base al d.lgs 102/2014.  

Determinazione dei millesimi  

La determinazione e l’accertamento dei valori millesimali in un edificio in condominio avviene mediante un’operazione tecnica che comporta la misurazione della superficie reale di ogni singola unità immobiliare che deve essere ragguagliata, in millesimi, al volume totale dell’edificio. Sono escluse dal calcolo le parti esterne al fabbricato e non edificate, per esempio le aree a cortile, parcheggio, giardini se comuni. 

Ricavata la superficie reale della singola unità immobiliare questa viene moltiplicata per dei coefficienti di riduzione (o di aumento) che modificano i metri quadri in funzione all’effettivo utilizzo della superficie stessa. I coefficienti di riduzione (o di aumento), che servono a trasformare le superfici o i volumi reali delle singole unità immobiliari in valori virtuali, sono scelti dal tecnico chiamato a redigere una tabella millesimale sulla base della sua esperienza ed applica quelli previsti nella Circolare 26 marzo 1966 n. 12480 Ministero dei lavori pubblici, Direzione generale edilizia statale e sovvenzionata, recante le “Norme per i collaudi dei fabbricati costruiti da cooperative edilizie fruenti di contributo statale e per la ripartizione delle spese fra i singoli soci”. 

I coefficienti utilizzati sono di destinazione o categoria catastale, di utilizzazione, di altezza, di orientamento, di esposizione e prospetto e di piano.